La casa

La corte nasce nel ’600 come possedimento dell’Abbazia benedettina di Polirone per amministrare un fondo di 300 pertiche.

Alla fine del ’700 è registrata nel catasto Teresiano come “Casa e corte ad uso di vileggiatura” all’interno di un vasto podere che rifornisce di vino e grano il monastero.
Dopo la confisca dei beni ecclesiastici in epoca napoleonica la proprietà diventa privata e nuovi fabbricati si aggiungono  per le crescenti necessità. La parte padronale viene riedificata agli inizi del ’900.